Il trionfo di Mr. Europa, David Blatt, e l’Eurocup che verrà

di Ennio Terrasi Borghesan
articolo letto 457 volte
Foto

Una cavalcata impressionante, ribaltando per ben due volte il fattore campo in semifinale e finale contro due avversarie che non avevano mai perso in casa (Bayern Monaco) o in assoluto (Lokomotiv Kuban). Un trionfo che riporta la squadra in Eurolega dopo un anno d’assenza e consacra definitivamente il suo allenatore come uno dei più vincenti nella storia del basket europeo.

La vittoria del Darussafaka e di David Blatt è un risultato che forse arriva a sorpresa, se si guarda alla stagione di Eurocup, ma indubbiamente con grande merito: i turchi, chiudendo la finale col Kuban senza dover ricorrere alla decisiva Gara 3, hanno dimostrato di essere superiori a una squadra che aveva totalmente dominato la stagione europea, non lasciando neanche le briciole alle squadre incontrate sino a quel momento (ultima, Reggio Emilia in semifinale).

Un trionfo che è soprattutto quello di David Blatt, tornato in Europa dopo un anno e mezzo ai Cleveland Cavaliers -con i quali ha raggiunto la finale NBA nel 2015- e da subito protagonista nel progetto Darussafaka: prima i quarti di finale di Eurolega nella scorsa stagione e poi il trionfo in questa stagione di Eurocup, vittoria che rende Blatt il secondo coach della storia -dopo Dusan Ivkovic- a vincere l’Eurolega (col Maccabi nel 2014), l’Eurocup, la medaglia d’oro agli Europei (con la Russia nel 2007) e una medaglia ai Giochi Olimpici (con la stessa Russia, stavolta di bronzo, a Londra 2012).

L'Eurocup che ha anche definito la struttura per la prossima stagione, con una novità destinata a fare discutere nella lunga diatriba tra Euroleague e FIBA: due dei 24 posti per la prossima edizione, infatti, sono stati riservati alle due squadre finaliste dell’edizione corrente della Basketball Champions League, che vedrà la sua Final Four disputarsi ad Atene il weekend del 4-6 maggio (in campo Ludwigsburg, Monaco, Murcia e AEK Atene), riprendendo la consuetudine che vedeva, tra il 2008 e il 2012, le finaliste dell’allora Eurochallenge invitate a partecipare all’Eurocup. Oltre a due wildcard, ci saranno nuovamente due posti per squadre italiane (da assegnare in base al piazzamento playoff). Coinvolte anche Francia, Germania, Turchia (2 squadre a testa), Russia, Spagna, Lega Adriatica (3 a testa), Lituania e Polonia (una a testa).


LA PRESENTAZIONE DI CURTIS JERRELLS
Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy