David Blatt e il core greco: per le Final Four c’è anche l’Olympiacos

di Ennio Terrasi Borghesan
articolo letto 156 volte
Georgios Printezis
Georgios Printezis

Dopo una partenza al rilento, nella scorsa stagione era sembrato che l’Olympiacos, complice il rientro di Vassilis Spanoulis dall’infortunio, potesse essere in corsa per bissare la finale persa nel 2017. Quattro sconfitte nelle ultime cinque gare, però, sono costate ai biancorossi la possibilità di competere per la vetta della classifica.

E nei playoff i greci si sono scontrati con la fame e l’entusiasmo dello Zalgiris Kaunas, che dopo aver fatto filotto nei due match di Regular Season, ha dominato la serie conquistando già in Gara 1 il fattore campo, per poi non lasciare scampo in Gara 3 e 4 in Lituania. L’eliminazione è costata il posto a coach Sfairopoulos, sostituito da uno dei migliori allenatori del basket europeo: quel David Blatt che torna in Eurolega dopo aver vinto l’ultima Eurocup con il Darussafaka e sogna, in Grecia, di bissare la vittoria del 2014 con il Maccabi Tel Aviv.

Per farlo, il nuovo Olympiacos ha deciso di ripartire in blocco dal suo nucleo greco -con Spanoulis, Printezis e Papanikolau su tutti- e aggiungere al roster cinque giocatori stranieri: il lettone ex Baskonia Janis Timma; il francese ex Zalgiris Axel Toupane; il bulgaro ex Barcellona Sasha Vezenkov; il lungo americano ex Hapoel Gilboa Zach LeDay e infine Nigel Williams-Goss, che nella scorsa stagione ha debuttato da professionista con il Partizan Belgrado e che rappresenta uno dei “rookie” di Eurolega più attesi della nuova stagione.

A dare uno sguardo al calendario, il cammino dei biancorossi appare ben bilanciato: un inizio impegnativo ma da favoriti (Khimki, Baskonia, Milano e Maccabi prima della sfida sul campo del CSKA l’1 novembre e del primo derby con il Panathinaikos) e un finale sulla carta agevole, con tre partite casalinghe sulle ultime quattro (Bayern, Zalgiris e Darussafaka, con trasferta sul campo di Gran Canaria). Una coincidenza di fattori che potrebbero permettere ai greci di essere una delle contender più interessanti per il prezioso primo posto a fine Regular Season.


Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy