In Cina rivincita Mavs, ok Pacers, Wizards e Hornets. Ko Warriors

di Ennio Terrasi Borghesan
articolo letto 109 volte
Foto

Philadelphia 76ers - Dallas Mavericks 112-115
Rivincita dei Mavericks nella seconda partita degli NBA China Games, giocata a Shenzen. Dopo il successo dei Sixers a Shanghai, sono i Mans ad avere la meglio nella rivincita nonostante la super prova di Joel Embiid, che dimostra di essere già in buone condizioni con 29 punti e 7 rimbalzi in 28’ trascorsi sul parquet. Nei Sixers bene anche Robert Covington (18); nei Mavs il top scorer è Luka Doncic, con 15 punti e 5 assist, bene anche Barea (14) mentre non ha giocato Dirk Nowitzki, comunque presente in panchina. Gloria anche per l’idolo locale Yanyuhang Ding, a segno dalla lunetta per la gioia del popolo cinese.

Charlotte Hornets - Chicago Bulls 110-104
Netto successo per Charlotte, che controlla agevolmente nel secondo tempo la rincorsa dei Bulls e conquista un successo con la squadra praticamente al completo: 20 e 7 rimbalzi per Kemba Walker, 16 per Lamb e 14 per Zeller, ma in doppia cifra vanno anche Monk (13), Williams (12) e Hernangomez (11). Per Chicago, priva di Markkanen e Valentine, un buon Zach LaVine (26), bene anche Portis (17+8) e Blakeney (15) dalla panchina. 

Cleveland Cavaliers - Indiana Pacers 102-111
Un gran primo tempo indirizza sui binari giusti la partita per i Pacers, che costringono Cleveland al primo stop in preseason. A guidare Indiana sono Oladipo (23) e Sabonis (16+12), bene anche Summer ed Evans con 14 a testa; per i Cavs, sempre privi di Love e Clarkson, 17 di Korver e 13 di Holland.

Detroit Pistons - Brooklyn Nets 108-110 (OT)
Match divertente a Detroit, con i Pistons che forzano il supplementare con Bullock (14+7) dopo che la tripla di Russell (25) sembrava averla vinta per i Nets: nell’overtime si segna pochissimo e decidono le triple di LeVert (17+9+8) e Dudley, bene anche Allen (17+9). Roster pressoché al completo, per i Pistons bene Galloway (24) e Griffin (17+9).

Miami Heat - Orlando Magic 90-89
Prove generali di Regular Season per Miami, che batte in volata Orlando grazie a un bel McGruder dalla panchina (19 con 8 rimbalzi), ha giocato bene anche Dragic (16). Per i Magic 22 e 14 rimbalzi per Vucevic, 17 per Grant.

New York Knicks - Washington Wizards 98-110
Tutto facile al Garden per i Wizards, pur privi di Dwight Howard, nell’antipasto della prossima edizione dei NBA London Game (biglietti in vendita dalle ore 9 di Venerdì 19 qui, registrandosi su NBA.com/London si ottiene accesso alla prevendita da Mercoledì 17). Washington manda 7 giocatori in doppia cifra (su tutti Beal 20, Green 16, Wall 14+9 assist), i Knicks -privi anche di Kanter e Lee oltre che del lungodegente Porzingis- hanno 18 punti da Trier e Hardaway Jr.

Sacramento Kings - Maccabi Haifa 132-100
Dura un tempo il match tra Kings e Maccabi Haifa, nella ripresa Sacramento esce fuori e può ammirare gli impatti positivi dalla panchina di Hield (22 con 4/4 da 3) e Giles (16 con 7 rimbalzi), bene anche Jackson (18). 18 dell’ex NBAer Childress nel Maccabi.

Golden State Warriors - Phoenix Suns 109-117
Golden State fa riposare Green, Iguodala e Thompson ma non Curry (23 in 24’) e Durant (12 in 24’), e non riesce a contenere una buona prestazione dei Suns, sotto l’occhio del ciclone per il licenziamento del GM McDonaugh. I migliori per Phoenix sono Anderson (18 con 4/7 da 3) e Ayton (18 e 7 rimbalzi), bene anche Ariza (17) e Warren (15).


Altre notizie
Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy