La NBA piange Tex Winter, pioniere rivoluzionario del gioco

di Paolo Terrasi
articolo letto 144 volte
Foto

Lutto nel mondo della pallacanestro: all'età di 96 anni si è spento Tex Winter, ex allenatore e vice allenatore plurititolato in NBA.

Un recordman da giovane, essendo diventato a soli 30 anni il più giovane allenatore in NCAA a Kansas State University, la sua notorietà ed il suo impatto sul mondo della pallacanestro sono legati alla sua teorizzazione ed applicazione della "Triple post offense", meglio nota come "attacco triangolo": pubblicata inizialmente nel 1962, fu portata da Winter ai Chicago Bulls, dei quali divenne vice allenatore nel 1985 sotto Phil Jackson, e fu la pietra angolare tattica dei trionfi di Jordan e Pippen negli anni 90, tutti con Winter come vice-allenatore. Winter fu vice di Coach Zen anche nel Three-peat dei Lakers di inizio anni 2000, e consigliere dei Lakers del back to back del 2009-10. Dopo il ritiro, è stato introdotto nella Hall of Fame nel 2011. 

Moltissimi i commiati ed i ricordi dal mondo della pallacanestro, a partire dai suoi ex giocatori: Michael Jordan ha posto l'enfasi su come coach Winter sia stato "un pioniere, una parte fondamentale dei successi dei Bulls, ed un grande insegnate"Steve Kerr ha sottolineato come "debba moltissimo a Tex, gran parte dello stile di gioco di Golden State lo devo ai suoi insegnamenti, il più grande conoscitore di tattica e fondamentali che abbia mai visto, è stata una persona unica che ha toccato molte vite ed è stata speciale per tutti coloro che hanno giocato per lui"; Infine, molto sentito anche il ricordo di Kobe Bryant: "Il mio mentore. Durante la mia prima stagione abbiamo riguardato insieme ogni minuto di gioco. Mi ha insegnato come studiare ogni dettaglio". 


Altre notizie
Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy