Serie A: l’Olimpia prima domina e poi controlla. Bologna va ko

di Fabio Cavagnera
articolo letto 1667 volte
Foto

Quindici minuti vicini alla perfezione, i restanti venticinque senza mai rischiare la sconfitta, così l’Olimpia Milano sbanca il PalaDozza (73-67) e conquista la vittoria consecutiva numero 10 nel derby d’Italia contro la Segafredo Bologna. La squadra di Pianigiani comanda per tutti i 40 minuti, in una vera e propria vittoria di squadra con tanti giocatori protagonisti, proseguendo sulla via di un bel rendimento difensivo e con un attacco capace di punire, andando molto in transizione nella prima frazione. Decisivo anche il dominio a rimbalzo (39-28) e vicino ai tabelloni, riuscendo a contenere la coppia Gentile-Aradori a 7/24 dal campo.

Avvio confusionario tra errori e perse, poi sono i biancorossi a trovare il ritmo del match: buon lavoro difensivo, precisione dall’arco e transizione, per prendere il comando della partita, fino al +13 (9-22 al 9’), con 6 punti di Bertans e 5 di Micov. La squadra di Pianigiani prosegue a giocare la miglior partita della stagione, piazzando prima un 8-0 per aprire il secondo periodo e poi per salire fino al +21 (13-34 al 15’), con le stoppate di Gudaitis ed i rimbalzi di Pascolo. Il primo momento di difficoltà arriva nei minuti successivi, quando cala l’intensità difensiva e permette ai padroni di casa di dimezzare lo svantaggio, con un parziale di 13-2 e due triple dell’ex Lafayette.

Il terzo periodo è una battaglia, con anche più di una polemica dagli spalti, in cui comunque l’EA7 riesce a mantenere la doppia cifra di vantaggio, pur mostrandosi meno brillante sui due lati del campo, rispetto alla prima frazione. Un paio di ottime giocate di Aradori riportano i padroni di casa più vicini (40-47 al 27’), mentre Milano non segna più dall’arco, pur con più di un buon tiro. Il -7 è però il limite bianconero e, dopo 12 tiri da 3 sbagliati consecutivi di squadra, Micov sblocca i biancorossi dall’arco, riscrivendo il +12 sul tabellone. Le ‘V Nere’ non mollano, riescono anche a dire -4 a 22” dalla fine, ma l’Olimpia la chiude con Gudaitis e si porta a casa il poker.  

LEGGI ANCHE LE PAGELLE DI BOLOGNA-MILANO

PIANIGIANI: "UNA PROVA MENTALE IMPORTANTE, SIAMO STATI SOLIDI"


LA PRESENTAZIONE DI CURTIS JERRELLS
Altre notizie
Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy