Avellino campione d’inverno, ko Sassari. Bologna a F8, Trento out

di Ennio Terrasi Borghesan
articolo letto 501 volte
Foto

Grande spettacolo nei tre anticipi del sabato in Serie A, con l’avvio dell’ultima giornata d’andata che non ha tradito le attese. I risultati qualificano la Virtus Bologna per le Final Eight, mentre la sconfitta di Trento contro Avellino (sicura del titolo di campione d’inverno, a prescindere dal risultato di domani di Milano) elimina dalla kermesse di Firenze la squadra di Buscaglia. La grande sorpresa arriva però da Pesaro, dove la Vuelle coglie la sua quarta vittoria stagionale contro Sassari, inguaiando i sardi: adesso la Dinamo dovrà sperare in una sconfitta di almeno una tra Cantù (a Brindisi) e Cremona (a Capo d’Orlando), perché con una vittoria di entrambe le squadre lombarde la squadra di Pasquini mancherebbe la partecipazione alla Final Eight per la prima volta dalla stagione 2010-11.

Partiamo dalla vittoria della Virtus Bologna su Reggio Emilia, un 85-75 frutto di un break nei minuti finali, quando Bologna piazza un 7-0 conclusivo dopo che la Reggiana era entrata negli ultimi 2’ sotto di 3 punti. Decisivo, per Bologna, il collettivo: ben 5 giocatori in doppia cifra (Slaughter 15, A. Gentile e Baldi Rossi 14, Umeh 13, Lafayette 12) con il canestro decisivo che esce dalle mani di un sesto, Stefano Gentile (per gli unici 3 punti della sua partita). A Reggio Emilia, che paga un pessimo terzo quarto, non basta un commovente Markoishvili (25 punti con 6/10 da 3 e 9 rimbalzi).

Primo, storico, titolo di campione d’inverno per la Sidigas Avellino, che sbanca il campo di Trento grazie a uno straordinario ultimo quarto (25-9 il parziale). Finisce 94-83, un risultato che come già detto elimina i trentini dalla corsa alla Final Eight nonostante un ottimo Sutton (25 punti); Avellino ne ha di più, a partire da uno strepitoso Jason Rich (33 punti, 11/17 dal campo e 4/6 da 3), bene anche Scrubb (22) e Filloy (18).

La sorpresa di serata è indubbiamente quello della Adriatic Arena di Pesaro, dove la Victoria Libertas batte il Banco di Sardegna Sassari per 88-85 inguaiando i sardi che adesso vedono a rischio la partecipazione alle Final Eight. Cinque giocatori in doppia cifra per Pesaro, guidata dai 17 punti della coppia Omogbo (con 9 rimbalzi)-Mika, bene anche Bertone (14), Moore (13) e Ceron (11). A Sassari non bastano i 22 del solito Bamforth e la doppia doppia di Achille Polonara (18 punti e 10 rimbalzi).


LA PRESENTAZIONE DI CURTIS JERRELLS
Altre notizie
Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy