Sassari, poker da Final Eight! Brescia si risveglia con Venezia

di Ennio Terrasi Borghesan
Vedi letture
Foto

Acqua San Bernardo Cantù - Banco di Sardegna Sassari 88-97
Quarta vittoria consecutiva per Sassari, che conquista la matematica certezza di giocare le Final Eight di Coppa Italia con anche il sesto posto in classifica. I sardi però devono faticare a lungo per avere la meglio di una volitiva Cantù, che paga cara l’assenza di Udanoh per infortunio. Dopo 10’ ben condotti (+8), Sassari subisce il rientro nella seconda frazione dei brianzoli, che sorpassano prima di andare sotto di 1 punto all’intervallo lungo. L’equilibrio totale nel punteggio continua anche nella terza frazione: gli ospiti toccano al massimo il +6, ma la squadra di Pashutin non molla mai, riportandosi anche avanti di 1 a 3’ dalla sirena. Già rimaneggiata per gli infortuni, Cantù paga care le uscite per falli di Gaines e Blakes, dando spazio a Sassari che chiude il match con un parziale di 13-3, portando a casa vittoria e biglietto per Firenze.
Cantù: Gaines 14, Mitchell 31, Blakes 2, Baparapè ne, Parrillo ne, Davis 11, Tassone 3, La Torre 3, Pappalardo ne, Quaglia, Jefferson 24. Coach: Pashutin
Sassari: Spissu 3, Smith 16, Bamforth 24, Devecchi, Magro 2, Pierre 11, Gentile, Thomas 20, Polonara 9, Diop ne, Cooley 12. Coach: Esposito
Parziali quarti: 23-31, 22-15, 20-23, 23-28

Germani Brescia - Umana Venezia 72-70
Sfuma la certezza di secondo posto per la Reyer Venezia (adesso servirà la sconfitta di Varese), che cade sul campo di una Brescia ritrovata e vogliosa di cercare un riscatto dopo le due brutte sconfitte con Sassari e Bologna. Parte molto bene la truppa di Diana, che tocca anche il +9 nel primo quarto. La musica però cambia tra primo e secondo quarto, quando i lagunari ribaltano l’inerzia del match piazzando un parziale di 16-0 che vale il +8, stesso divario con cui si va al riposo all’intervallo lungo pur dopo la reazione bresciana. Reazione che continua nella ripresa, con Brescia che riaggancia la Reyer chiudendo avanti al 30’. L’equilibrio è spezzato da un parziale di 9-0 per Brescia, che tocca nuovamente il massimo vantaggio, prima di subire la reazione di Venezia che però non va oltre il -2: è vittoria per la Germani.
Brescia: Hamilton 20 (11 rimbalzi), Abass 6, Mensah ne, Laquintana 2, Cunningham 17, Caroli ne, Dalcò ne, Beverly 14, Zerini 5, Moss 3, Sacchetti 5. Coach: Diana
Venezia: Haynes 3, Stone 10, Bramos 4, Tonut 11, Daye 13, De Nicolao, Washington 14, Biligha 6, Giuri, Mazzola, Cerella ne, Watt 9. Coach: De Raffaele
Parziali quarti: 22-17, 12-25, 22-13, 16-15


Altre notizie