SEZIONI NOTIZIE

Il cuore non basta all’Italia, c’è troppa Serbia: primo ko Mondiale

di Fabio Cavagnera
Vedi letture
Foto

L’Italia lotta, mette grande cuore e ci prova, finché le energie reggono, ma la Serbia ha troppe alternative, oltre ad un fenomeno come Bogdanovic (31 punti), e troppe armi per gli azzurri. La squadra di Djordjevic così si prende partita (92-77) e primo posto nel girone, con prove importanti anche di Jokic, Raduljica e Jovic, mentre per l’Italia non basta un superlativo Gallinari, così come una partita di ottima fattura per Hackett, Belinelli e Gentile. Purtroppo, però, l’ex capitano milanese è l’unico a dare un contributo costante dalla panchina e cala troppo il ritmo quando i big vanno a sedersi, oltre ad un Datome apparso in difficoltà. Tra due giorni via alla seconda fase, con Spagna e Portorico. 

Botta e risposta Bogdanovic-Hackett in avvio, Gallinari attacca con continuità e successo Jokic, però i serbi hanno continue alternative alla stella più grande, andando soprattutto vicino a canestro con i lunghi, impossibili da contenere per i pari ruolo azzurri. Infatti, quando entrano le due panchine, gli uomini di Djordjevic prendono il controllo della partita (19-26 al 9’), anche se un ottimo Gentile riporta l’Italia a contatto per un paio di possessi. Però si scalda anche Jovic dall’arco, mentre Datome fatica a trovare il ritmo della partita ed i nostri avversari trovano la doppia cifra di vantaggio.  

C’è Gallinari a prendersi in mano la squadra di Sacchetti in avvio di ripresa: tutti suoi i primi 11 punti del terzo periodo, con cui torniamo a -2 (53-55 al 25’), mancando di poco anche la tripla del sorpasso.  I serbi approfittano del bonus azzurro (e di qualche fischio amico) per allungare nuovamente a +10, andando vicino a canestro da Raduljica, mentre l’Italia non segna più dal campo fino alla fine del terzo periodo. È una tripla di Belinelli a sbloccare il risultato, per un 5-0 di inizio quarto periodo, ma Bogdanovic risponde con la stessa moneta ed un tecnico a Brooks chiude i conti, poi i serbi dilagano. E sale anche la tensione in campo. Ora si va a Wuhan, dove venerdì ci giochiamo la permanenza nel Mondiale, contro la Spagna. Ci dobbiamo provare.

Altre notizie
Sabato 08 agosto 2020
17:02 NBA Le sorprese della bolla: Porter Jr, Derrick White, Gary Trent e... 10:45 NBA Recap Memphis si rialza; Orlando e Brooklyn ai Playoff, Boston travolgente 10:29 Rassegna stampa Diouf si racconta a Reggio Emilia, Mian si presenta a Cremona
Venerdì 07 agosto 2020
19:46 NBA Lebron James critico: "Abbiamo problemi fuori dal campo" 13:40 Olimpia Milano Kevin Punter: “Qui per vincere e imparare da giocatori vincenti” 13:33 Olimpia Milano Shavon Shields: “Per aiutare la squadra devi dare il massimo” 12:00 Rassegna stampa Fernandez sui tifosi di Trieste, Martino chiede aggiunte al roster 10:11 NBA Recap E' crisi Lakers? Lillard show contro Denver, i Clippers superano i Mavs
Giovedì 06 agosto 2020
20:18 NBA Tegola Sixers, Ben Simmons fuori a tempo indeterminato 19:00 Serie A La FIP: A al via il 27 settembre, A2 e B il 15 novembre 12:00 Rassegna stampa Thibodeau parla della sua prospettiva per i Knicks, Ruzzier su Varese 10:30 NBA Recap OKC strapazza i Lakers, crisi nera Memphis, ok Toronto, Boston e Phila
Mercoledì 05 agosto 2020
21:20 Olimpia Milano Hines: “Sono qui solo per un motivo: continuare a vincere” 21:16 Olimpia Milano Moretti: “Milano è un’opportunità che non potevo perdere” 18:26 NBA Tornano gli infortuni: si fermano Crawford e Jackson 17:02 Basketmercato Poeta alla Vanoli Cremona, Cervi vicino alla Virtus Roma 12:00 Rassegna stampa Austin Daye parla ai tifosi della Reyer Venezia, Della Valle a Gran Canaria 10:14 NBA Recap Doncic sempre più nella storia, Booker allo scadere beffa i Clippers 10:00 Serie A Gandini: “Grazie ai club pianifichiamo ripresa e guardiamo con fiducia”
Martedì 04 agosto 2020
19:46 Serie A LBA conferma le date di A e Supercoppa: Final Four a Bologna